Warning: usort(): Array was modified by the user comparison function in /web/htdocs/www.youmore.org/home/wp-content/plugins/custom-sidebars/inc/class-custom-sidebars.php on line 707

Sharing economy in Georgia: step 1 “Sharing VS Wasting”

Comment

Corsi di formazione notizie progetti Progetti internazionali
Georgia3

Immaginate di risvegliarvi in un posto molto lontano da casa, circondati da persone che fino a pochi minuti prima non conoscevate minimamente, pensate di dover trascorrere con loro una settimana intera in un hotel sperduto nel bosco. Diciamo che potrebbe essere l’inizio di un libro, ed effettivamente potremmo scriverne uno: un romanzo nel quale persone sconosciute, pezzi di vita, storie e desideri si intrecciano creando nodi che ci legheranno per sempre a questa esperienza.

Georgia2Emozionante, fantastica, unica… Solo alcuni degli aggettivi che ci aiutano a descrivere questa settimana vissuta a Bakuriani, in Georgia. Fin dal primo giorno è stato semplice relazionarsi con gli altri ragazzi scoprendo che, nonostante la distanza che separa le nostre case, avevamo tanto in comune. Il titolo del corso di formazione era “Sharing VS Wasting”: un tema molto interessante ed attuale che si presta molto al mondo in cui oggi ci troviamo a vivere. L’obbiettivo? Quello di scovare delle nuove forme di economia che possano essere impiegate nel mondo moderno e riflettere sulla possibilità e le modalità con cui regolamentarle, facendo quadrare il tutto con la riduzione dell’impatto ambientale cioè cercando di minimizzare l’inquinamento e cercando di applicare la regola delle tre R (Reduce, Reuse, Recycle). Tutte le attività erano condite con quel pizzico di spensieratezza ed energia positiva che veniva stimolata dai giochi e dagli energizer. Durante la settimana non sono mancati neanche momenti di svago, come la visita a Borjomi e il pomeriggio trascorso in un centro per il doposcuola in compagnia di alcuni bambini, nel quale abbiamo avuto la possibilità di realizzare una delle iniziative di Sharing economy analizzate durante le sessioni di lavoro. Georgia1Tutte le sere sono state piene di festa: le serate interculturali in cui ogni nazione presentava il
proprio paese ed i propri prodotti, accompagnate da canti, balli e tante risate fino a tarda nottata, sono state momenti importanti di conoscenza reciproca e condivisione. Ci sarebbero fin troppe cose da dire su questo magnifico progetto, ma non basterebbero di certo poche righe, perciò ci concentriamo sulle cose fondamentali: in pochi giorni in quel piccolo paradiso terrestre si è creata una speciale atmosfera, quasi famigliare, basata sulla fiducia reciproca, nelle nostre capacità, abilità, nella facilità di saper sorridere e divertirsi insieme in ogni momento della giornata.
Georgia3Tutto questo ci si è palesato in modo ancora più chiaro l’ultimo giorno, nel momento dei saluti; le emozioni e i sentimenti che riempivano quella stanza sono indescrivibili. Questo, fortunatamente, è solo l’inizio del primo capitolo della nostra avventura: il libro continua, e siamo sicuri che nonostante i chilometri che ci separano riusciremo a continuare la nostra storia, riprendendo dal prossimo capitolo con la seconda parte del progetto che si terrà proprio qui in Italia nella sede di YouMore a Chiari. Noi non vediamo l’ora…

Scritto da Davide Cernetig, Sara Curioni, Marco Guardini e Piero Diacoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *