Warning: usort(): Array was modified by the user comparison function in /web/htdocs/www.youmore.org/home/wp-content/plugins/custom-sidebars/inc/class-custom-sidebars.php on line 707

La Fondazione Istituto Morcelliano-Youmore Morcelli Giovani accreditata nel settore SVE – Servizio Volontario Europeo di Erasmus +

Comment

notizie Progetti internazionali SVE
volontari

Questo post è disponibile anche in: Inglese

     È stato ufficializzato giovedì 25 giugno l’accreditamento della Fondazione Istituto Morcelliano di Chiari che, attraverso Youmore Morcelli Giovani, si qualifica come organizzazione con responsabilità di invio, accoglienza e coordinamento per il Servizio Volontario Europeo di Erasmus Plus. L’Agenzia Nazionale Giovani ha infatti pubblicato il 25 giugno l’esito delle richieste di accreditamento approvate dal Comitato di Valutazione dello scorso 18 giugno che ha selezionato 39 organizzazioni su ben 54 proposte ricevute.  Ogni accreditamento viene riconosciuto con una validità triennale. “Siamo ufficialmente accreditati – ha precisato Sona Arevshatyan, project manager di Youmore Morcelli Giovani – per ricevere, per offrire ospitalità ma anche  per mandare e coordinare la presenza dei giovani in Europa a svolgere esperienze di volontariato come SVE, il progetto di mobilità nell’Azione Chiave 1 del programma europeo Erasmus Plus. Chiari, grazie alla Fondazione Istituto Morcelliano, con Youmore Morcelli Giovani diventa punto di riferimento per i giovani volontari dai 17 ai 30​anni residenti in uno dei Paesi dell’UnioneEuropea o in un Paese partner aderente ad Erasmus Plus che chiedono di impegnarsi nelle diverse aree di attività SVE spazianti dalla cultura, alla gioventù, all’assistenza sociale, alla cooperazione per lo sviluppo. Non si tratta di una qualifica solo formale per Youmore Morcelli Giovani ma di un obiettivo di prestigio finalmente riconosciuto che rende possibile a Chiari promuovere in maniera concreta gli obiettivi del Servizio Volontario Europeo per rafforzare, attraverso la promozione della solidarietà giovanile, la coesione sociale in Europa e favorire la cittadinanza attiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *