Warning: usort(): Array was modified by the user comparison function in /web/htdocs/www.youmore.org/home/wp-content/plugins/custom-sidebars/inc/class-custom-sidebars.php on line 707

SVE in Finlandia

Comment

notizie progetti SVE
pizap.com15185313127811

Questo post è disponibile anche in: Inglese

L´ EUROPA DELLE POSSIBILITÁ

Un anno di Servizio Volontario Europeo in Finlandia

 Sono Cristina, ho 27 anni e  sono di  Verona.

Dal 2016 al 2017 ho avuto l´opportunitá di poter svolgere il Servizio Civile Nazionale presso il Centro Eurodesk Valpolicella-Valdadige ed é stata un´esperienza fantastica e illuminante.

Durante quest´anno di collaborazione, una delle mie mansioni era quella di organizzare degli incontri nelle Scuole Secondarie di Secondo Grado della Provincia di Verona ed informare i giovani riguardo le opportunita´ all´ estero  che offre il programma “Erasmus +” dell´Unione Europea.
Ero rimasta affascinata dal Servizio Volontario Europeo, ma non avevo ancora trovato il progetto che si adattasse a me in tutto e per tutto.

Fino a quando, in una caldissima giornata di Luglio, ho visto sulla pagina Facebook di Youmore Morcelli Giovani  un progetto di SVE in Finlandia.

pizap.com15185198693421In un primo momento ho iniziato a pensarci quasi per scherzo, con poca convinzione all´inizio,”si qui in Italia fa caldissimo, scapperei davvero in Finlandia adesso”, bene, dalla titubanza iniziale, ora sono 6 mesi che vivo nella terra di Babbo Natale.

La mia avventura é iniziata contattando Youmore Morcelli Giovani ed inviando loro il mio curriculum vitae ed una lettera motivazionale in cui spiegavo perché volessi aderire al progetto e successivamente ho sostenuto un colloquio Skype con l´organizzazione ospitante finlandese e l´organizzazione di invio Italiana in simultanea.

Pochi semplici steps per entrare a far parte di qualcosa che faccia la differenza.

Perché dico questo? Perché il Servizio Volontario Europeo ti permette, e ti costringe positivamente ad uscire dalla tua comfort zone, mi spiego meglio.

Ho scelto la Finlandia perché volevo fare un´ esperienza in un paese totalmente diverso dal mio, in ambito culturale, climatico e ambientale e che in questo modo mi ponesse di fronte nuove sfide.

Diciamo che la barriera della mia comfort zone é stata decisamente sgretolata dalle condizioni climatiche finlandesi che non sono quelle che tipicamente troveremmo in Italia durante l´inverno.

Temperature che toccano quasi i -20° C, centimetri e centimetri di neve e in Dicembre il sole fa capolino circa alle 10:00 del mattino per poi tramontare poco prima delle 15:00 nel pomeriggio,fiumi ampissimi che ghiacciano completamente, fenomeni che lasciano un pó perplessi e sconcertati, ma decisamente cose che non si vedono tutti i giorni e alle quali ci si abitua in fretta.pizap.com15185199787581

Una cosa che mi lascia a bocca aperta in Finlandia ogni giorno é decisamente la natura ed il rispetto che i finlandesi hanno per essa.

Vasti prati e foreste incontaminati  che vengono preservati in tutta la loro bellezza e curati quotidianamente e la cosa che piú mi colpisce é la vera fusione tra uomo e natura che si percepisce.

Per fare un esempio pratico, quante volte ci lamentiamo in Italia nei giorni di pioggia?

Ecco, qui in Finlandia con la pioggia, la neve e  il vento (soprattutto) i Finlandesi portano a compimento le attivitá che si erano prefissati per quella giornata ponendo in uno sfondo decisamente marginale le condizioni atmosferiche.

Per questo parlo di armonia tra uomo e natura, conoscono bene il loro clima e le loro stagioni e le rispettano totalmente senza che queste influenzino il loro stato d´animo,trovando cosí un equilibrio con quella natura che inevitabilmente é dettata dall´imprevedibilitá.

La prima impressione che ho avuto dei finlandesi diciamo che é stata particolare.

Sono persone molto tranquille e silenziose, un pochino chiuse forse all´ inizio, ma quando li si conosce meglio e lavorando insieme ogni giorno si instaura un rapporto di fiducia, sono invece molto generosi, cordiali e altruisti.           pizap.com15185230161971Il mio progetto si chiama “International Youth Houses”, ovvero: lavorare all´interno di strutture ricreative per giovani con attivitá ricreative e ludiche, seguire i social media dell´ente che mi sta ospitando facendo promozione degli eventi che vengono organizzati, fare interventi nelle scuole per pubblicizzare il Servizio Volontario Europeo raccontando la mia esperienza e collaborare nella fase di scrittura dei nuovi progetti del programma Erasmus+.

Le mie impressioni dopo i 6 mesi trascorsi qui sono decisamente positive, sicuramente ci sono state delle difficoltá all´inizio, ma ora sono sicura che i prossimi 6 mesi saranno ancora meglio dei precedenti.

Consiglio vivamente quest´esperienza a tutti coloro che non hanno paura di rischiare, che non hanno timore di uscire dalla comfort zone, che vogliono mettersi alla prova con la lingua inglese o imparare una nuova lingua, che cercano esperienze nuove ed emozionanti,che hanno voglia di fare, che amano viaggiare e incontrare nuove persone e conoscere culture diverse,  perché il Servizio Volontario Europeo é tutto questo e molto di piú.

pizap.com15185229372201

 

 

 

 

 

 

L’articolo scritto da Cristina Guardini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *