Warning: usort(): Array was modified by the user comparison function in /web/htdocs/www.youmore.org/home/wp-content/plugins/custom-sidebars/inc/class-custom-sidebars.php on line 707

“Noi formiamo leaders per l’Europa”. Giulia, Cristiana e Valeria pioniere da Chiari in Lituania per il primo progetto internazionale di Youmore Morcelli Giovani

Comment

progetti Progetti internazionali Scambi giovanili
youth exchange Kaunas

Questo post è disponibile anche in: Inglese

DSC_0040       Vent’anni e partecipare al progetto Erasmus Plus con Youmore Morcelli Giovani: questa è in sintesi l’esperienza vissuta dal 28 marzo all’8 aprile da tre giovanissime studentesse di Chiari che, in pausa dagli impegni scolastici, hanno aderito al progetto di scambio europeo a Kaunas, in Lituania, sul tema “We Grow Leaders for Europe” inaugurando di fatto la programmazione elaborata da Youmore Morcelli Giovani di Chiari. “Il gruppo italiano, guidato dal group leader Leandro Savino di Bologna – ha spiegato la coordinatrice del progetto Justina Krauledaitė – era composto dalle ragazze clarensi Valeria Carminati, Cristiana Kacori e Giulia Cavalleri a cui si sono aggiunti Jacopo e Beatrice di Verona. Giulia, Valeria e Cristiana hanno inaugurato la programmazione annuale di Youmore Morcelli Giovani 2015 elaborata dalla project manager Sona Arevshatyan.       A Kaunas, città principale della Lituania dopo la capitale Vilnius, le nostre tre ambasciatrici hanno avuto l’occasione di promuovere anche con materiale illustrativo sulle bellezze artistiche italiane le attività del nostro Eurodesk di Chiari e di far conoscere Youmore Morcelli Giovani ai coetanei europei partecipanti allo scambio internazionale. Cristiana, Giulia e Valeria sono le prime tre clarensi che hanno ricevuto lo YouthPass, l’attestato del programma Erasmus Plus di partecipazione a “Gioventù in azione” utile come riconoscimento individuale delle competenze acquisite a livello europeo. Nuove mete sono già disponibili per altre esperienze internazionali aperte in particolare ai giovani di Chiari e a condizioni decisamente vantaggiose, con rimborso spese del 100% per viaggio, vitto ed alloggio grazie a Youmore Morcelli Giovani.

        Al rientro dalla Lituania le tre ragazze clarensi hanno fornito le loro impressioni sull’esperienza vissuta a Kaunas. Cristiana Kacori, che frequenta il quinto anno del Liceo Scientifico di Rovato, Giulia Cavalleri, grafica diplomata all’IPS Falcone di Palazzolo e Valeria Carminati, iscritta al primo anno di Matematica all’Università degli Studi di Milano, hanno affrontato per la prima volta la proposta di scambio europeo di Youmore Morcelli Giovani che le ha portate in volo aereo da Milano a Vilnius, capitale della Lituania per poi raggiungere in treno la destinazione di Kaunas. “Ci siamo trovate come uniche italiane con una quarantina di giovani provenienti dalla Lituania, dalla Germania, dalla Turchia, dal Portogallo e dalla Repubblica Ceca – ha precisato Valeria – Il convegno “We Grow Leaders for Europe” prevedeva lezioni frontali di “lecture” come attività scolastica e successivi workshop di applicazione e scambio di esperienze tra i vari gruppi. Non abbiamo avuto difficoltà a parlare in inglese e abbiamo instaurato ottimi rapporti di conoscenza con tutti! In un primo tempo, i vari gruppi nazionali rimanevano suddivisi gli uni dagli altri, ma ben presto l’atmosfera informale ed il clima di amicizia hanno creato un mix internazionale, specie nella fase di workshop”.

       “Ci siamo trovati in una grande famiglia con tanti altri giovani europei – ha confermato Cristiana –“Sono già pronta  a partire di nuovo! Abbiamo intrecciato contatti con tutti i giovani del gruppo con i quali ci sentiamo ancora online anche dopo il nostro rientro a Chiari. Alla partenza ero molto incerta e dubbiosa… non mi sentivo pronta ad affrontare questa nuova esperienza. Ma devo dire di aver scoperto un lato di me che non conoscevo. Mi sono messa in gioco ed ho vinto la timidezza personale. Ho conosciuto nuove persone ed ho avuto l’opportunità di capire come funziona al di fuori del nostro Paese il mondo del lavoro”.

      “Qualche perplessità ha suscitato in noi il cibo superspeziato – ha ammesso Giulia –  con abbondanza di aglio, cipolla e patate, cucinate in ogni modo ma sempre presenti in ogni piatto…! Però ci siamo adattate anche perché l’ambiente favoriva la conoscenza reciproca. Non è stato semplice superare la prova del dibattito di fronte al pubblico sulle tematiche da elaborare durante gli workshop. Siamo riuscite a parlare in inglese con scioltezza, ad improvvisare e a gestire la conversazione di gruppo. Per monitorare le nostre impressioni nel corso dello scambio ci ha aiutato anche un blog attivato tra i partecipanti come parte del programma per consolidare  lo spirito di gruppo. Ad ogni nazionalità sono stati affidati workshop sulla tematica della disoccupazione giovanile: per l’Italia abbiamo illustrato, in inglese e con slide, la nostra situazione nazionale e le possibili opportunità esistenti nel nostro Paese. Abbiamo passato una Pasqua diversa dal solito, anche con la neve a Vilnius!”.

       Nell’ambito dell’esperienza è stata infatti organizzata una visita a Vilnius, la capitale della Lituania. “Nella città ci ha colpito soprattutto, sul fiume Vilnia, il pittoresco quartiere di Uzupis che significa “l’altro lato del fiume”- ha precisato Valeria – Dal 1990, anno dell’indipendenza della Lituania dall’Unione Sovietica, questa zona degradata si è trasformata nel quartiere degli artisti, tanto che oggi è celebre come una piccola “Montmartre lituana”. Qui è stata fondata nel 1997 la Repubblica indipendente di Uzupis, dotata di una costituzione propria all’insegna dell’anticonformismo, della pace e della libertà, come indicato nei pannelli esposti su un muro della via Paupio, una delle principali strade del quartiere. Ci siamo calate perfettamente nell’atmosfera non convenzionale di questa ambientazione tanto che, con alcuni artisti di strada, abbiamo anche cantato al suono delle chitarre. Abbiamo concluso lo scambio europeo a Kaunas con la nostra “Cultural Night”, serata a tema in cui abbiamo portato una ventata della tradizione culinaria italiana che è stata da tutti molto apprezzata. Abbiamo insegnato ai nostri amici come si fa la pizza e abbiamo proposto un quiz sull’Italia premiando i concorrenti con i Baci Perugina. Ma dall’Italia abbiamo portato anche assaggi di salame nostrano, di formaggi tipici delle nostre zone e perfino la Nutella. E bisogna ammettere che abbiamo ottenuto un successo straordinario! Il costo dello scambio Erasmus Plus in Lituania è stato di soli 20,00 euro ciascuna, grazie al rimborso organizzativo del 90% delle spese di trasporto mentre erano già compresi vitto ed alloggio”.

       Ai blocchi di partenza, con rimborso del 100% di vitto, alloggio e trasporto, il secondo progetto di scambio europeo in Turchia per giovani dai 18 ai 25 anni promosso da Youmore Morcelli Giovani e coordinato ancora da Justina Krauledaitė.  Sette giovani, tutti italiani (tre da Roma, uno da Bologna e due da Torino, compreso il group leader ed una ragazza di Chiari) partecipano al progetto “We will call you” che si svolge ad Izmir in Turchia dal 17 al 26 aprile sulle tematiche “Disoccupazione dei giovani” e “Cittadinanza Europea”.

Qui potete trovare l`articolo delle ragazze dove condividono la loro bella esperianza:

We grow leaders for Europe

Buona lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *