Warning: usort(): Array was modified by the user comparison function in /web/htdocs/www.youmore.org/home/wp-content/plugins/custom-sidebars/inc/class-custom-sidebars.php on line 707

Circus Pedagogy – un corso di formazione per Youth Workers

Comment

Corsi di formazione notizie progetti Progetti internazionali
Training Course - Final performance

Il training course “The keys to social circus” è stato organizzato dall’associazione CIK/Circus La Bulle (SLO) in Kemmel (BE) in collaborazione con Circusplaneet (Ghent), dall’1 all’8 Settembre 2019.

Questo progetto ha riunito 30 partecipanti provenienti da 13 nazioni: Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Grecia, Lettonia, Macedonia, Paesi Bassi, Polonia, Romania, Spagna, Slovenia e Italia.

Baloon modelling

Durante il corso abbiamo scoperto come utilizzare il circo come metodo e strumento per lavorare con i giovani indagandone l’approccio pedagogico e il suo possibile impiego in attività di educazione non formale. Abbiamo sperimentato tantissime discipline differenti, dall’acrobalance alla giocoleria, passando dal diabolo, piatti cinesi, poi, rola-bola, fune… insomma una settimana ricca di esperienze.

Abbiamo imparato ad organizzare workshop e abbiamo preparato uno spettacolo aperto alla comunità; è stato fantastico: ci siamo sentiti artisti di una compagnia circense e abbiamo affrontato il palco pieni di entusiasmo e adrenalina, fieri di ciò che avevamo appena imparato, orgogliosi del lavoro fatto e pronti a ridere dei nostri errori.

QuWorkshopi potete trovare i video dello Show (parte 1, parte 2, parte 3)

Il circo ci ha messi alla prova. Ci ha uniti. Ci ha lanciato senza troppi riguardi fuori dalla comfort zone. Ci ha ridato pazientemente equilibrio. Ha accresciuto la nostra fiducia negli altri e in noi stessi. Ci ha permesso gentilmente di conoscere i nostri limiti e sperimentarli. Ci ha sfidati. Ci ha fatto conoscere la nostra forza. Ci ha fatto fare cose che non avremmo mai creduto di poter fare. Ci ha fatto tornare bambini. Ci ha fatto crescere. Ci ha incuriositi. Ci ha insegnato. Ha lasciato un segno. Ci ha regalato emozioni. Ha creato legami, quelli che restano dentro, sotto pelle, quasi invisibili, ma che ti porti in giro perché ti hanno aiutato a conoscere te stesso.

 

Sara Curioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *